1.123 views

TI ODIO MASCHERINA!

Sharing is caring!

In questi mesi sono state scritte tante cose, alcune vere, altre false, vuoi per mancanza di corrette informazioni, vuoi per malafede! Ma su di un punto non abbiamo mai vacillato: le mascherine sono INUTILI e DANNOSE!

Nelle mani degli ipocondriaci.

Nel parlare comune la parola “teoria” viene usata spesso come sinonimo di ipotesi. A chi dice che una persona asintomatica non possa contagiare si risponde “bella la tua teoria”, come dire: è una tua opinione! Io non ci credo ed ho paura di tutto e di tutti, persino della mia ombra!

In realtà si tratta di una “teoria scientifica”, ovvero supportata da elementi sperimentali. Solo un anno fa una persona ossessionata da un virus sarebbe stata considerata un paziente psichiatrico. Oggi determina la vita di ognuno di noi.

La paura è il vero motore. Una paura irrazionale. Una paura che solo un anno fa la medicina avrebbe “curato” con degli psicofarmaci. Oggi veniamo indotti, costretti, persino educati ad aver paura.

Le mascherine sono inutili e dannose

Non bisogna aggiungere altro!

I pediatri consigliano ai genitori di mettere una mascherina ai peluche dei loro figli! Consigliano di indossare la mascherina persino in casa. Tutto questo per inculcare nella testa dei loro figli l’idea che indossare quello straccio sia normale. Questa nuova normalità, indotta da una informazione corrotta, ci sta rendendo ipocondriaci e irrazionali. Una idea che solo un anno fa sarebbe stata considerata pura follia, in primis dai medici, oggi è diventata una prassi, una regola che nessuno si sognerebbe di violare! Anche solo per non dover pagare una multa.

 

 

Viviamo nella illegalità!

Una regola fuorilegge che troviamo solo in un DPCM, un decreto del Presidente, un decreto che ha il rango di “atto amministrativo”. Da mesi in Italia abbiamo una classe politica che governa a colpi di “atti amministrativi”, derogando dalla Costituzione e dalle leggi ordinarie che vietano alle persone di entrare nei luoghi pubblici a viso coperto!

Una regola che nessuno mette in discussione. Nessuno si chiede a cosa possa servire quello straccio in faccia. Se abbia effettivamente uno scopo se faccia bene piuttosto che male. Il pensiero critico è sparito. Esiste solo la paura. La paura di ammalarsi e morire oppure la paura di dover pagare multe salate. Multe che si potrebbe tranquillamente annullare perché illegali e frutto di un abuso!

Esci dalla gabbia, scemo!

Non esiste una legge che imponga l’uso delle mascherine. Esiste solo un “atto amministrativo” che va ben oltre le sue prerogative. Non solo, lo stato di emergenza sanitaria dichiarata da Conte il 31/01/20 è altresì illegale. Nell’ordinamento giuridico italiano, non esiste una fonte normativa di rango costituzionale o avente forza di legge ordinaria che consenta di dichiarare lo stato di emergenza per rischio sanitario.

Viviamo nell’illegalità da quel giorno. La nostra democrazia è stata sostituita da una dittatura sanitaria che si manifesta indossando quella assurda e ridicola mascherina.  È diventata ormai un simbolo. Il simbolo della nostra accettazione di una situazione illegale, assurda e anti-scientifica.

Non saremo mai complici.

Mi chiedo, dovremmo assecondare le paranoie degli ipocondriaci e indossare di buon grado la mascherina che li rende tranquilli? No, non dovremmo. Perché questo vorrebbe dire diventare complici di un sistema corrotto e malato.

Le mascherine sono inutili e dannose

Non saremo mai complici di tutto questo!

Chi osa mettere in discussione questa condizione viene chiamato “negazionista”. Chi si oppone viene considerato un antisociale, un egoista, per alcuni persino un pazzo!

Chi mai si opporrebbe all’uso di un “presidio sanitario” tanto prezioso, capace di proteggerci dal contagio di un pericolosissimo virus? Chi mai metterebbe in discussione l’efficacia di un tale straccio? Solo uno stupido potrebbe avere la presunzione di mettere in discussione tali verità!

Eppure sulla confezione di molte mascherine chirurgiche è scritto “non protegge da virus e batteri”. Eppure molti medici pensano sia del tutto inutile, altri sostengono sia persino dannosa! Perché indurrebbe le persone a respirare la propria anidride carbonica.

No, noi non saremo mai complici di chi opera da mesi per distruggere la nostra umanità, la nostra socialità il nostro sistema sanitario, le scuole, l’economia, il mondo del lavoro, la nostra povera Italia.

Chiunque assecondi questa farlocca emergenza sanitaria diventa complice di un sistema costruito per distruggerci. Indossare la mascherina, vuol dire questo. Come anche avere quella assurda convinzione che non vi sia una cura!

Una assurda propaganda!

Ma prima ancora di stabilire se sia o meno efficace per proteggerci da un virus, chiediamoci: esiste un pericolo? Se mi trovo all’aperto, solo, in bici, perché dovrei indossarla? Questo super-virus cosa farebbe, zampetta in aria? Se mi trovo in presenza di persone sane, prive di sintomi, quale sarebbe il pericolo? E torniamo alla nostra “teoria scientifica” che alcuni considerano una mera opinione.

In televisione parlano solo e soltanto coloro che alimentano la paura e l’ipocondria di milioni di persone. Sedicenti “esperti” autorevoli che negano l’esistenza di diversi protocolli di cura e pensano che l’uscita dall’emergenza si avrà solo e soltanto con il vaccino!

Le mascherine sono inutili e dannose

Come affrontano l’emergenza in alcuni Paesi del Sud America!

Conte sostiene che le sue decisioni siano in linea con i pareri dei più autorevoli scienziati. La politica ha finalmente smesso di cercare certezze rifuggendo nella autorevolezza. La sostanza cambia poco. Chi è veramente autorevole? A rigore tutti e nessuno. La politica non può che restare fuori dal processo scientifico. In caso contrario sarebbe giusto parlare di abuso.

Questi “dottoroni” autorevoli insistono nel parlare di polmonite interstiziale, continuano a parlare del vaccino, continuano a diffondere false informazioni. Che siano false è un fatto oggettivo. Ci sono evidenze sperimentali, ci sono i referti delle autopsie, c’è l’evidenza scientifica della identificazione di diversi protocolli di cura. Le persone guariscono, niente e nessuno potrà mai contraddire questa affermazione.

Una Scienza corrotta e collusa!

Eppure tantissime persone pensano che per il covid non vi sia alcuna cura! Questo perché non lo dicono in televisione! Diventa vero, credibile e condivisibile solo ciò che viene detto in televisione, diventano autorevoli solo quelle persone che parlano in televisione!

Vi dicono che non potete parlare se non avete titoli. Se non avete studiato. Falso. Nella realtà solo chi asseconda il pensiero unico è autorizzato a parlare! Costui può contraddire chiunque, medici, ricercatori persino premi Nobel. Non serve alcun titolo di studio per ripetere a pappagallo le assurde idiozie che tengono in piedi questo inganno GLOBALE.

Le mascherine sono inutili e dannose

Silenzio! parlano gli esperti…

I vari Tarro, Bacco, Montanari, Montagnier e tanti altri, che rilasciano interviste diffuse in rete o parlano in piazza durante alcune manifestazioni non sono autorevoli, costoro sono dei negazionisti contro cui scagliare l’ira di quel mondo scientifico prezzolato!

L’evidenza scientifica mostra che le persone asintomatiche, sebbene positive a un “tampone” che fornisce dei falsi positivi anche nel 90% dei casi, non abbiano la carica virale necessaria per essere contagiosi. Non esiste malattia in assenza di sintomi. Lo insegnano al primo anno del corso di laurea in medicina. In tutte le facoltà del mondo. E in assenza di sintomi una persona è sana. Non ha senso aver paura delle persone sane. Altrimenti ogni individuo diventerebbe vettore di ogni possibile patogeno mortale.

Coloro che mesi fa sarebbero stati oggetto di cure psichiatriche, oggi diventano un esempio da seguire! pretendono che tutti condividano le loro assurde paure, pretendono di essere nel giusto e di plasmare il mondo a loro immagine e somiglianza!

Una vera protezione!

La questione è molto semplice. Se una persona dovesse ammalarsi, dovrebbe semplicemente curarsi e quindi guarire. Presìdi sanitari in grado di prevenire un eventuale contagio non hanno nulla a che vedere con una mascherina! Ci sentiamo al sicuro perché protetti da quello straccio, ma è una pia illusione. La vera sicurezza consiste nel fortificare il proprio organismo, assumendo vitamina D, C, selenio, magnesio, zinco e tanti altri. Ognuno di noi è fortemente carente in tutti questi nutrienti.

È stato osservato che elevati livelli di vitamina D nel sangue proteggono naturalmente da infezioni virali e batteriche. E ci hanno detto di restare in casa! Sappiamo che la luce del sole permette all’organismo di sintetizzare questa preziosa vitamina.

È stato osservato che lo zinco impedisce ai virus di replicarsi. Ed è particolarmente efficace proprio contro virus influenzali e malattie respiratorie.

Il magnesio, tra le tante proprietà, ha un’azione vasodilatatrice, aiuta l’umore e combatte lo stress!

La vitamina C è un potente antiossidante, aiuta a combattere le infezioni ed è praticamente sempre carente se non integrata con l’alimentazione!

Il selenio è un minerale indispensabile per la sintesi del glutatione, il più potente antiossidante prodotto dal corpo umano. Insomma, il nostro organismo ha tutto quello che serve per potersi difendere da certi virus.

Ma tutto ciò per la medicina moderna non ha alcuna importanza. Le qualità autoguarenti del corpo umano non sono oggetto di attenzione da parte delle case farmaceutiche, a cui interessa solo e soltanto prescrivere farmaci! Ma è anche colpa nostra: ci sentiamo “curati” solo quando assumiamo degli inutili e dannosi farmaci.

Oppure, per evitare di ammalarvi, potreste indossare quelle tute a scafandro che indossano i medici in contatto con i malati di ebola! È un po’ scomoda da portare in giro, però certamente funziona!

Chiariamo la faccenda!

Questa farlocca emergenza sanitaria è frutto della scarsità di medici di famiglia, che avrebbero potuto assistere i malati al loro domicilio, però certo, con i protocolli giusti! Della assurda convinzione di essere di fronte a una terribile malattia. Della assurda convinzione di non avere armi per curarla.

All’Ospedale Sant’Orsola di Bologna ti mandavano a casa con un kit di farmaci da prendere, idrossiclorochina, azitromicina e se serviva la classica eparina, la gente guariva, gli ospedali restavano “puliti” e c’era spazio per curare i veri malati.

Un popolo che non pensa più!

Poi è arrivata l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) – nel mese di maggio! –  che ha vietato l’uso dell’idrossiclorochina per la cura del covid, la gente quindi, invece di restare a casa, è stata costretta ad andare in ospedale. Da qui il casino!

Altrove non hanno fatto nulla sul territorio e la gente andava direttamente in ospedale. E in pochi ospedali si usava l’idrossiclorochina. Da qui i morti e il panico generale!

Panico funzionale al sistema che aveva “necessità” di instaurare una dittatura sanitaria.

A questo punto… io mi chiedo che senso abbia dire che esiste una reale emergenza sanitaria. E’ stata creata, indotta, voluta, coltivata! Quel che esiste non è una emergenza sanitaria, MA UN CRIMINE verso il popolo italiano. Un crimine che si manifesta sotto forma di una apparente emergenza sanitaria.

Siamo fottuti?

Certo che siamo fottuti. Ma lo siamo perché ancora nessuno ha capito che le malattie come questa SI CURANO! E il covid19 è una malattia COME LE ALTRE… anzi, molto meno grave di tante altre! Ma diventa la nuova peste!

Qualcuno diceva che i medici fossero complici di questo “crimine”. Io non ci volevo credere, ma per quel che vedo e continuo a vedere devo dedurne che avessero ragione loro. I medici sono complici di questa situazione, non tutti, certo, ma la “struttura” organizzativa lo è senza il minimo dubbio. E includo l’ordine dei medici, l’ISS (Istituto Superiore di Sanità), l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e il suo omologo europeo EMA (Agenzia europea per i medicinali), quattro organizzazioni criminali e terroristiche.

Ricapitolando:

1) i tuoi “amici”, convinti del pericolo, convinti di dover indossare una mascherina e che vorrebbero indurti a seguirli, lasciali pure al loro destino, loro non pensano che a se stessi, restituisci il favore!

2) le persone intubate rischiano la vita per il solo fatto di essere intubate, la via per la salvezza non è quella.

3) chi continua a intubare è un potenziale assassino. Lo dimostra l’evidenza sperimentale. Lo dimostrano quei medici di famiglia che curano il covid a domicilio ormai da mesi.

4) la presunta emergenza è un inganno mediatico! Abbiamo avuto medesime situazioni di emergenza anche a causa della comune influenza stagionale, ma nulla è cambiato nelle nostre vite!

5) visto che la questione ci riguarda in prima persona, almeno noi dovremmo capire di essere vittime di un inganno planetario!

6) … e non crediate che non vi siano dei precedenti (anche se di altra natura)

Eppure non impariamo nulla! Ci prendono per il culo e ostinatamente ci convinciamo del contrario per non passare dalla parte di chi si è fatto fregare!

Usano la psicologia, usano il nostro amor proprio CONTRO DI NOI.

Iniziano da piccoli, quando ci dicono che “siamo speciali”, poi da grandi non siamo più in grado di accettare l’idea di NON esserlo e continuiamo a farci prendere per il culo!

Il mondo in cui siamo nati, viviamo, lavoriamo, abbiamo creato una famiglia… da cui abbiamo gratificazioni personali, di cui cerchiamo l’approvazione, si rivela essere il nostro primo nemico! Accettarlo vuol dire rimettere tutto in discussione! Vuol dire distruggere ogni nostra certezza! Per i più diventa molto più semplice negare tutto e continuare a indossare la mascherina! Gli altri, continueranno sì la loro lotta contro i mulini a vento, ma lo faranno da persone libere!

 

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\