315 views

Invertire la rotta

Rosa dei venti

Sharing is caring!

Obiettivo: un cambio di direzione

di Giovanni Alberganti

Qual è il nostro agire comune? Pensiero “Mente” Azione “Corpo” Amore “Anima”.

Il nostro denominatore comune

Il nostro denominatore comune, la nostra rotta è questa, tracciata nel tempo da un modo di pensare finalizzato a possedere per interessi personali. La nostra vita, infatti, è un riflesso di ciò che desideriamo e di cosa siamo convinti di poter ottenere.

Ecco il punto della questione Vita!

Noi siamo qui per possedere o per ringraziare? Certo, noi possiamo avere ciò che desideriamo, ma questo modo di pensare dove ci ha portato?

Possiamo, per esempio, avere invece, non partendo dal pensiero/azione ma dal nostro essere, da quelle sensazioni collegate alla nostra Anima, che prima ci porta a vedere ed essere partecipi dell’insieme per poi pensare e agire.

Cambiare per un mondo migliore

Rompiamo le catene che ci impediscono di cambiare rotta

Vogliamo veramente cambiare e vivere per un mondo migliore! Sì. Allora dobbiamo decidere di modificare atteggiamento rompendo quegli schemi che ci tengono ancorati a sicurezze e abitudini scelte in funzione degli altri.

Con questo atteggiamento tutto può cambiare: la nostra vita può cambiare in meglio. Non ci saranno più divisioni “create appunto dal pensiero/azione”, ma l’espressione dell’Amore comune, su cui di fatto è fondata la vita, anche se molti di noi non lo ricordano.

pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:

 

Noi siamo la causa e non il risultato

È il nostro punto di vista a creare i pensieri, e quindi sono i pensieri a creare ogni cosa: noi agiamo, infatti, all’interno di un’illusione di un tempo determinato da noi e non dal tempo stesso. 

Approfondisci l’argomento sul sito Conversazioni con Dio.

Siamo noi a creare la realtà, bella o brutta che sia, così come le nostre paure, che non hanno niente a che vedere con la sensazione di un pericolo.

Ricordiamo sempre che la consapevolezza non si acquisisce con la ragione ma con la pratica. Il sapere, i concetti sono una cosa, ma l’essere è un’altra cosa…

C’è un modo, però, per controllare i pensieri, ed è quello di cambiare la prospettiva. Assumere una prospettiva diversa ci porta ad avere un pensiero diverso su ogni cosa.

Sì, la nostra vita può cambiare in meglio invertendo la rotta, sperimentando di fatto cosa vuol dire decidere di vivere in prima persona le nostre sensazioni, alimentate dal vento di quel respiro che ci può portare a prender coscienza della nostra Anima.

Per conoscermi un po’ di più visita il mio sito Ai confini della ragione.

[revisione di Silvia Ponzio]

Pubblicità:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\