360 views

Non é forte colui che domina…

Sharing is caring!

Tutte le creature da vive sono tenere e fragili, alla loro morte sono secche e appassite. Perché ció che é forte e rigido é seguace della morte, ció che é debole e flessibile é seguace della vita“.

Lao Tsu, Libro del Tao

Non é forte colui che domina, ma colui che serve…

Di Maria Diana

La scioltezza del bambino…

Il bambino é libero…

Proviamo ad immaginare come cade un bambino.

Cade in modo sciolto, senza contrarre la sua ancora piccola muscolatura, ma rimane sciolto.

Cosa accade…Accade che il bambino non si fa male, o si fa poco male rispetto ad un adulto che, cadendo, contrae la sua muscolatura e quella caduta, di conseguenza, potrebbe rivelarsi piuttosto dolorosa.

Che cos’é il dolore…

La rigiditá e il dolore…

Da questo esempio mi sorge una domanda: Che cos’é il dolore, che cos’é la sofferenza?

Ho voluto mostrare un esempio molto semplice, facilmente comprensibile, e da qui voglio portarvi a riflettere su un atteggiamento che spesso e volentieri puó rivelarsi dannoso quando ci troviamo di fronte a delle prove particolarmente dure da vivere e, indipendentemente dalla loro natura, queste prove ci portano ad affrontare noi stessi nel cammino della vita.

L’atteggiamento di cui parlo é una reazione di rigiditá che ci ritroviamo a vivere sia a livello emotivo, fisico, o psichico.

Sono fatto cosí…

Un atteggiamento rigido…

La stessa affermazione: „Io sono fatto cosí“, é un’affermazione che porta a chiudere, a bloccare una possibile crescita nel cammino che stiamo facendo su questo pianeta.

Ogni momento, ogni istante ci porta a comprendere che nulla é cosí, ma tutto cambia, in continuazione, e davanti a questo scenario se cominciamo a porci la domanda: Chi sono?…

E se davanti a questa domanda riconosciamo come risposta : „Non sono ció che credevo di essere. Quello che credevo di essere non é piú, perché tutto é in continuo movimento“, possiamo iniziare a comprendere che la rigiditá blocca , contrae, e quando un’esperienza di vita si presenta piuttosto ardua da superare, un atteggiamento rigido porta a distruggere noi stessi, a bloccare la possibilitá di superare questa prova, e, di conseguenza, a morire dentro.

Una visione rigida delle cose…

Paura della sofferenza…

Avere una visione rigida delle cose, ma anche di se stessi, senza lasciare fluire il cambiamento costante in atto, frena questa energia di amore che porta ad evolvere la nostra stessa persona, fino a riconoscere quella parte di noi che ci unisce all’Eternitá.

Le persone continuano a lasciarsi sfuggire l’ovvio, le persone continuano a non vedere ciò che è semplice, poiché pensano che la verità debba essere molto complessa.
Osho

Molte persone hanno paura della sofferenza, ma mi accorgo che le stesse persone temono la libertá, il coinvolgimento amoroso, il flusso stesso della vita.

Lo scudo di protezione…

Una contrazione che genera dolore…

La sofferenza viene generata dall’apparente forza che si utilizza come scudo per proteggersi.

Ma proprio la necessitá di proteggersi é la causa primaria della sofferenza: fino a quando c’é qualcosa da proteggere, si crea una forma di rigiditá, lo scudo, che porta alla contrazione che genera il dolore.

Di conseguenza, nel bisogno di proteggersi dalla sofferenza, si rinuncia a vivere, a fluire, a fiorire…

Ció che é forte e rigido é seguace della morte, ció che é debole e flessibile é seguace della vita…

Lo scorrimento dell’acqua…

La potenza dello scorrimento…

Osserviamo il flusso dell’acqua di un fiume: scorre, e quando incontra dei massi di pietra, li avvolge e scorre avanti…

Gli ostacoli piccoli li trascina nella forza dello scorrimento mentre quelli grandi li avvolge e raggiunge il mare.

Una visione di questo tipo fa comprendere la potenza dello scorrere, la forza reale della „fluiditá“…

Non é forte colui che domina, ma colui che serve. Questo é il pensiero che scaturisce da questa visione.

Mi auguro di essere riuscita a dare uno stimolo utile per affrontare il periodo che stiamo vivendo con atteggiamento sereno e profondo.

Riconosciamo in questo periodo la forza che sta scaturendo dentro di noi, che va ben oltre l’apparenza ingannevole di poteri occulti transitori.

Termino con una stupenda citazione di Osho:

L’amore ti dà intuizioni per scrutare in ciò che accade, ragion per cui nessuno ti può ingannare, sfruttare, opprimere“.

Per altri articoli di Pittrice di parole, clicca QUI

 

Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.

Diana

Ciao, sono Diana e ti dò il benvenuto come visitatore in questa pagina dove posso scambiare insieme a te idee ed esperienze che sono in continua evoluzione, in continua crescita. Questo è il mio sostanziale desiderio: condividere il proprio intuire, il proprio sentire al di là di un semplice libro, ma attraverso lo studio delle esperienze di vita e degli strumenti che sono a portata di mano di ognuno di noi, come la natura, il cielo, gli occhi di una persona, il sentire del cuore e così via.....Io li chiamo strumenti viventi. Ecco, questo è il mio sentire, questo è il mio vivere. Se ti può interessare visita questo sito: sei il/la benvenuto/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\