235 views

Mi manca tutto

Sharing is caring!

Mi manca tutto…

Ho appena letto un post dove i bambini di una quinta elementare si sono tolti le mascherine in classe ed hanno iniziato ad abbracciarsi…mi stanno scendendo le lacrime da sole…

Dove siamo arrivati? Cosa ne sarà di noi? Anch’io ho tanta voglia di abbracciare tutte le persone alle quali voglio bene, ho voglia di abbracciare anche un estraneo che mi sta raccontando la propria vita piangendo… Non mi sento completa, mi manca da morire il calore della vicinanza, MI MANCA! Avverto un buco nella pancia che mi sta mangiando e non voglio che mi risucchi!

I vertici stanno giocando con le nostre vite, hanno creato un vortice che fa paura, che fa male. Fino a dove e per quanto possiamo ancora piegarci? Stiamo cercando di continuare a vivere nonostante tutto ma fino ad ora, ho visto solo la sopravvivenza. Vi rendete conto che state chiedendo di fare dei sacrifici a persone che già li stavano facendo anche senza questo “stato di emergenza”? Vi rendete conto che state sacrificando il vostro popolo, i vostri medici, infermieri e così via? Quanto costa una vita?

Mi commuovo vedendo i film “vecchi” dove la gente si abbraccia e bacia. Mi commuovo fino a piangere per delle ore davanti a immense tragedie che state creando e causando e mi chiedo cosa posso fare? Ditemi voi…

Mio figlio, prima media, si è fidanzato per la prima volta e mi ha chiesto: ”Però, mamma, ho l’ansia…come funziona adesso? Non possiamo neanche avvicinarsi per parlare…”, per un momento sono rimasta senza parole e poi gli ho detto: ”Per fortuna avete i telefoni e potete scrivere”…ma che risposta del cacchio gli ho dato???

Mi fa tanto male, tanto.

Tutte le morti accadute e quelle che arriveranno. Tutte le sofferenze di ogni singola persona che ne sente il peso…e so di non essere da sola in questo pensiero…ma cosa possiamo fare?

Urlerei a squarciagola! Urlerei l’amore e l’affetto che ci manca! Urlerei quel buco nero che ho sullo stomaco perché non voglio che diventi il buco della mia anima…

Raramente chiedo aiuto perché sono di solito io che lo do…ma oggi ho tanto bisogno di aiuto…aiuto ad asciugare le lacrime perché oggi sto cedendo, oggi fa tutto ancora più male, dopo aver letto questa cosa così grande, così sottile, così essenziale…i bambini di una quinta elementare si sono tolti le mascherine ed hanno iniziato ad abbracciarsi…

Sto male.

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:

Ana Martinovic

Essere dei Gemelli a volte ti rende la vita difficile, ma di solito le da una marcia e un senso in più! Scrivo da quando ho 12 anni e scrivere per me significa sfruttare le difficoltà e la gioia della vita per sfidarla e per lodarla. Mi sento bene quando scrivo, mi sento utile per qualcuno, come per me lo sono stati e lo saranno i pensieri dei grandi scrittori e di chiunque abbia qualcosa da dire al Mondo. Ci vuole amore e coraggio... “Tutto è possibile, tutto è a portata di mano, semplicemente non bisogna arrendersi. È difficile finché non ti decidi, tutti gli ostacoli sembrano infiniti, tutte le difficoltà sono insormontabili. Ma quando ti allontani da te stesso indeciso, quando vinci il tuo sconforto, ti si aprono percorsi senza precedenti e il mondo non è più angusto ne pieno di minacce” Meša Selimović, scrittore e accademico Jugoslavo *Testo originale: “Sve je moguće, sve je na dohvat ruke, samo se čovek ne sme predati. Teško je dok se ne odlučiš, tada sve prepreke izgledaju neprelazne, sve teškoće nesavladive. Ali kad se otkineš od sebe neodlučnog, kad pobediš svoju malodušnost, otvore se pred tobom neslućeni putevi, i svet više nije skučen ni pun pretnji”

2 Risposte

  1. cristina ha detto:

    Ciao Anna un articolo o meglio un grido reale…. Mi rispecchio in esso e pensare che ero un ghiaccio quando qualcuno mi voleva abbracciare oggi lo desidero più di mille altre cose…. Tvb cry

  2. Alessandra Marsiletti ha detto:

    Tu, che sei un punto fermo della mia vita.
    Tu, che sei un’anima pura in cui mi rifugio anche senza chiedere permesso.
    Tu, che le lacrime sei abituata ad asciugarle.
    Tu, che hai un cuore così grande del quale non si vedono nemmeno i confini.

    Condivido ogni tuo pensiero e tu lo sai…ne abbiamo parlato stamattina… se è vero che esiste un disegno, speriamo che l’ultima pennellata ci salvi da questa guerra che come arma più grande ha l’ignoranza, l’indifferenza e la mancanza totale di rispetto.
    Ti voglio bene, mia meravigliosa ed insostituibile amica♥️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\