196 views

IL RISVEGLIO…

Sharing is caring!

 

Esiste un confine, se così si può chiamare, ed è un velo, un velo che ci rende visibile qualcosa che non è, che non esiste, ma che è talmente apparentemente reale che ci convince che questa è la realtà: io lo chiamo il velo di Maya…

Di Maria Diana

Aprire gli occhi…

Quali occhi?

Pensando al risveglio, la prima cosa che mi viene in mente è di  APRIRE GLI OCCHI…

Ma quali occhi?

Sicuramente non gli occhi che conosciamo, quelli che ci permettono di vedere ciò che accade intorno a noi…

Quelli li abbiamo aperti, e molte volte ci distraggono, ci portano fuori pista…

Guardarsi dentro…

Dentro di noi…

Guardarsi dentro, riuscire a vedere quello che accade dentro di noi, cogliendone la maturazione, la crescita, e iniziare a togliere il velo scoprendo che cosa nasconde…

Questo sì che è fondamentale sentirlo, attimo dopo attimo, per riuscire a vivere appieno la realtà che non riusciamo ancora a percepire, o almeno, non in modo esaustivo.

Ma cos’è che muove questo meccanismo? Cosa accade? Che cosa sta cambiando?

Perché quegli occhi cominciano ad aprirsi… Cos’è che li scuote?

Ci sono situazioni che accadono e che possono stimolare certe corde, possono muovere determinati meccanismi.. L’amore, l’incontro con determinate persone, una semplice frase detta apparentemente senza nessun intento particolare… La situazione che stiamo vivendo oggi di crisi…

La via di uscita…

L’esperienza di Eckhart Tolle…

Ma se guardo l’esperienza di Eckhart Tolle, lui era vicino al suicidio… 

Era arrivato ad un punto che per lui non era più sopportabile…

Unica via di uscita era di guardare oltre, oltre l’apparenza, oltre il velo di Maya…   

Era di trovare la via di sbocco.

Già, la via di uscita!

Essere messi in un angolo,essere costretti a guardare con altri occhi… 

E’ necessario soffrire?

Bisogna per forza arrivare a questo punto per poter iniziare a guardare la vita con altri occhi?

Risvegliarsi nell’Adesso…

Non sarebbe più semplice evitare di raggiungere determinati momenti di crisi profonda e risvegliarsi grazie all’amore, grazie alla serenità, grazie alla gioia e felicità?

Se ci pensiamo attentamente, chi vive determinate situazioni è già risvegliato!!!

E sto parlando di viverle sul serio, e non provvisoriamente…che è diverso!

Cosa voglio dire con questo?

Semplicemente che il risveglio non è altro che riscoprire la potenza del momento presente, dell’Adesso, perché nel momento stesso che riesci a vivere nella pace e nell’armonia, significa che stai vivendo il momento presente, che sei sveglio, che sei oltre il velo di Maya, il velo dell’Illusione.

Il potere della meditazione…

Vivere l’Adesso!

La meditazione porta a fermarsi, la meditazione porta a vivere il presente!

Che non è dire: Ok, mi fermo,cerco di guardare cosa succede… 

No! E’ sentire il valore di quel momento appieno!

Non vai a distrarti da altre cose ma stai “ascoltando” con altri occhi, e stai assaporando in modo diverso, perché “REALE”, qualcosa che sta riattivando tutte le cellule dentro di te, riattiva dei sensori dormienti, inizi a vedere veramente con altri occhi, perché questo modo di vedere non è solo vedere ma è vedere, sentire, ascoltare, vivere…tutto si ravviva…tutto il tuo Essere sta vivendo quel Momento!

Quindi non sei distratto, non sei completamente fuori tema da qualsiasi cosa…Tu sei lì!!

Con tutto il tuo Essere, in quel Momento… Ecco il Risveglio!

Cos’è Reale!

La Realtà oltre l’Illusione…

Quando Eckhart Tolle, nel Potere di Adesso, parla del Risveglio, sta parlando di questo: 

Signori miei, io ero vicino ad un momento di crollo totale e lì ho capito che quello che stavo vivendo non era reale”..

Questo  ha detto, ed ha cominciato a spiegare che cos’è REALE!

Questo è il Risveglio…cominci a vivere la Realtà…quella reale..e non una continua menzogna di questa illusione imposta da questa mente che è una spugna, e  che potrebbe essere una collaboratrice valida, ma ha continuato ad assorbire cose e valori che non sono reali, che ci sono stati insegnati a noi da bambini dai nostri genitori, che li hanno imparati a loro volta dai loro genitori…e così via…

Il gioco è antico, questo gioco di distrazione è antico…

Qualcuno non vuole che noi viviamo il Risveglio,  perché noi non serviamo a questo qualcuno da risvegliati…noi serviamo a questo qualcuno da addormentati!

Vi invito al Risveglio, meditando, fermandovi, ascoltandovi,  per liberarsi da questo gioco di potere in atto che appartiene al velo di Maya, e non alla Realtà…

Per quanto possa apparire reale ciò che spesso si vive non è la Realtà…ma è pura Illusione!

Per altri articoli di Pittrice di parole, clicca QUI

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:

Diana

Ciao, sono Diana e ti dò il benvenuto come visitatore in questa pagina dove posso scambiare insieme a te idee ed esperienze che sono in continua evoluzione, in continua crescita. Questo è il mio sostanziale desiderio: condividere il proprio intuire, il proprio sentire al di là di un semplice libro, ma attraverso lo studio delle esperienze di vita e degli strumenti che sono a portata di mano di ognuno di noi, come la natura, il cielo, gli occhi di una persona, il sentire del cuore e così via.....Io li chiamo strumenti viventi. Ecco, questo è il mio sentire, questo è il mio vivere. Se ti può interessare visita questo sito: sei il/la benvenuto/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\