560 views

Alte o Basse Frequenze…

Sharing is caring!

Le energie negative possono toccarti solo se sei allineato alla loro frequenza. Alza la tua frequenza.

 

Di Maria Diana

Di che cosa vuoi “cibarti”?

Non cadiamo nella trappola…

Sento sempre di più parlare di cambiamenti in atto, di momenti che stiamo vivendo molto particolari dove pare che ci sia una scissione tra le basse e le alte frequenze.

Sappiamo più o meno tutti che le basse frequenze vengono generate da sentimenti come paura in primis, rabbia, rancore, odio, gelosia ecc… Le alte frequenze sono le frequenze dell’amore, dell’amicizia, del perdono, dell’umiltà, del coraggio ecc….

Diverse persone si stanno dirigendo verso una scelta, anche inconsapevole, di abbassamento di frequenze.

Questo abbassamento di frequenze ha lo scopo di rendere maggiormente manipolabili coloro che ne rimangono agganciati.

Non viviamo nella paura…

La paura abbassa le frequenze…

Non possiamo continuare a vivere nella paura, nella rabbia, nell’istinto di attaccare chiunque possa rappresentare un pericolo per la nostra esistenza e sopravvivenza .

La paura abbassa al massimo le frequenze, ci fa ammalare più facilmente e, soprattutto, serve a trasformarci in cibo per entità che sono dei veri e propri vampiri.

Se ci proiettiamo verso le alte frequenze, la nostra stessa vibrazione cambia, il nostro potenziale di esseri divini inizia a farsi percepire, tutto prende un’altra piega.

Ci sono troppi interessi…

Di cosa ti stai cibando…

C’è troppo interesse a intensificare le basse frequenze nel mondo, c’è troppo interesse a controllare i popoli.

Il cibo lo si può vedere in molti modi: da quello fisico, a quello emozionale e spirituale.

Chi si ciba di energia bassa (prodotti animali con le sofferenze prodotte) farà maggiore fatica rispetto a chi si ciba di energia alta (prodotti vegetali), ad alzare le sue frequenze.

Per quanto riguarda le emozioni, è fondamentale osservarle più che lasciarsi trascinare, anche perché possono essere guidate. Non devono essere soppresse, ma non devono essere le emozioni a guidare noi.

Se si è in grado di osservare pensieri ed emozioni senza lasciarsi trascinare da essi, si arriva ad un punto dove si inizierá a “gustare” le meraviglie delle alte frequenze, quelle che si avvicinano a ciò che è il cibo spirituale, il cibo per eccellenza.

I media e le basse frequenze…

Il malessere mediatico…

Se parliamo di basse o di alte frequenze, parliamo comunque di frequenze che ci caratterizzano a seconda di che cosa ci stiamo cibando.

In questo periodo, in particolare in questa situazione che stiamo vivendo, i media portano in continuazione notizie che hanno lo scopo di abbassare le frequenze, e di mantenere le persone in una condizione di paura costante, di isolamento, di incertezza continua…

Continuare a cibarsi di determinate notizie non farà altro che abbassare sempre di più le nostre frequenze, con conseguenze che, a mio avviso, potrebbero essere letali.

Illusione e realtá…

Personalmente sto scoprendo l’importanza della meditazione, della riflessione, dell’interiorizzazione.

Il mondo che conosciamo sta crollando…

Se al di fuori di noi il mondo sta per crollare, perché la sicurezza alla quale ci eravamo attaccati sta per perdere i pezzi, iniziamo a prendere atto che tutto ciò che è illusorio deve, prima o poi, mostrare il suo vero volto.

E’ importante riconoscere se vogliamo cibarci di paura o di coraggio, di illusione o di realtà, di buio o di luce…

Ciò di cui scegliamo cibarci, ci trasformerà in quello che stiamo assimilando oggi.

Se isolamento e paura mi portano a scegliere di appartenere a coloro che stanno creando questo caos, allora sto segnando il mio destino.

Nessuno a livello mondiale ne verrà risparmiato, ma chiunque può decidere oggi se vivere nel caos e nella paura o se fare ordine nella sua vita, e vivere una vera e propria rinascita.

Se ti é piaciuto l’articolo puoi condividerne altri a questi link:

https://lbcomunicazione.org/index.php/pittricediparole/

https://lbcomunicazione.org/index.php/author/maria/

 

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.

Diana

Ciao, sono Diana e ti dò il benvenuto come visitatore in questa pagina dove posso scambiare insieme a te idee ed esperienze che sono in continua evoluzione, in continua crescita. Questo è il mio sostanziale desiderio: condividere il proprio intuire, il proprio sentire al di là di un semplice libro, ma attraverso lo studio delle esperienze di vita e degli strumenti che sono a portata di mano di ognuno di noi, come la natura, il cielo, gli occhi di una persona, il sentire del cuore e così via.....Io li chiamo strumenti viventi. Ecco, questo è il mio sentire, questo è il mio vivere. Se ti può interessare visita questo sito: sei il/la benvenuto/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\