616 views

Coronavirus: esempio da Corno di Rosazzo

Sharing is caring!

Coronavirus: esempio da Corno di Rosazzo

A Corno di Rosazzo un piccolo comune del Friuli Venezia Giulia il Parroco si è organizzato per poter continuare ad offrire il servizio delle Sante Messe alla comunità.
Integrandosi al gruppo Facebook Sei di Corno di Rosazzo se, ha iniziato a trasmettere le sante messe della domenica in diretta.
Devo dire che nonostante la novità della decisione, e considerando anche che non tutte le persone sono preparate ad utilizzare le tecnologie (soprattutto i nonni), l’iniziativa sta avendo un buon successo; nelle ultime due domeniche infatti, l’indice degli ascoltatori ha superato le 110 presenze.

 

Coronavirus: esempio da Corno di Rosazzo – immagine della santa messa di domenica 29-03-20

Questa domenica il Parroco

ha anche spiegato cosa prevedono le normative locali, riguardo le Chiese (Attenzione: potrebbe non essere uguale in altre Diocesi o Regioni).
Il Parroco può scrivere un’autocertificazione per recarsi alla Chiesa e svolgere i propri incarichi, ovviamente nel rispetto di tutte le norme di sicurezza previste.
Non di possono creare assemblamenti, ma le Chiese possono rimanere aperte, e le persone durante il loro tragitto verso i punti di necessità (esempio andando a fare la spesa), possono indicare nell’autocertificazione che passando di fronte alla Chiesa, si fermeranno a farne visita.

Durante le Sante messe

oltre al Parroco, possono essere presenti i cantori, i tecnici (sempio i lettori e gli operatori per le riprese), e qualche persona di passaggio, che si ferma durante il tragitto sopra citato.
Come dicevo, non si possono creare assemblamenti, bisogna rispettare le distanze di sicurezza e tutte le norme inerenti.

 

Tutte le Parrocchie dovrebbero poter organizzarsi online

Sento il dovere di esprimere ancora un parere. Per una continuazione della corretta comunicazione, tutte le Parrocchie dovrebbero avere la possibilità di seguire questo esempio; almeno in un gruppo chiuso, …che permetta alle varie comunità di continuare a seguire le varie attività che le contraddistinguono.

 

Ringrazio il Parroco, la comunità e il comune di Corno di Rosazzo

per il buon esempio, e spero che le dirette online su facebook, continuino anche dopo questo particolare periodo.

 

Altri articoli di Stefano Cargnelutti: clicca QUI

Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\