501 views

Fiducia: Un Dono Fondamentale…

Sharing is caring!

 

Il problema della fiducia non risiede nell’incremento della certezza che non ci si sbaglierà mai o che gli altri saranno sempre all’altezza delle aspettative, ma nell’accettazione dell’incertezza, dei rischi, delle debolezze.”
Maria Michela Marzano

Non sono turbato perché mi hai tradito, ma perché non mi potrò più fidare di te…

Fiducia…Un Dono Fondamentale…

Per dare fiducia ci vuole coraggio…

Una vera e propria prova di vita, perché ci pone davanti a noi stessi, alle nostre paure, alla nostra prova di coraggio.
Sì, prova di coraggio, perché per dare fiducia o nutrire fiducia ci vuole coraggio, soprattutto oggi come oggi, dove i valori stanno scomparendo e la fiducia non è più vista come un valore ma piuttosto come una perdita di tempo.

Quante volte ci siamo stupiti nel dare fiducia…quasi come dare un qualcosa di inesistente, di inconcepibile…
Sicuramente dopo averla data, siamo rimasti in attesa del momento della prova, dove ci saremo accorti che infatti non ne sarebbe valsa la pena….

Ma è proprio così?

E’ proprio così?

Nessuno è perfetto…

Il problema della fiducia non risiede nell’incremento della certezza che non ci si sbaglierà mai o che gli altri saranno sempre all’altezza delle aspettative, ma nell’accettazione dell’incertezza, dei rischi, delle debolezze.”
Maria Michela Marzano

Accettare le incertezze, i rischi, le debolezze,….questa è la parte più difficile, ma è anche quella che garantisce una vera e propria stabilità nel dare fiducia.

Riconoscere nell’altro colui che è un essere imperfetto, è il primo passo per iniziare un’amicizia nella fiducia.

Non si può assolutamente pretendere che una persona non sbagli mai, rimanga sempre “in riga”, come se fosse una macchina.

Cercare la perfezione…

Prima di tutto, cerchiamo la fiducia dentro di noi…

Quando cerchiamo nell’altro la perfezione, partiamo con il piede sbagliato.

Pretendiamo troppo.

Iniziamo a guardare dentro di noi e cerchiamola in noi.

La fiducia parte da dentro, non dall’esterno.

Guardare fuori chi potrebbe essere degno di fiducia, è come guidare una Smart e pretendere di correre come con una Ferrari…Credo che non potrebbe funzionare assolutamente.

Dentro di noi è il segreto per costruire una bella amicizia basata sulle fondamenta della fiducia.
Se parto da me, l’altro potrebbe comprenderne il senso e contribuire a rendere salda l’amicizia.

Perchè dovrei fidarmi di te?

Come posso dare qualcosa che non ho?…

Perché dovrei fidarmi di te? Domanda frequente.

Può una persona diffidente nutrire fiducia nell’altro?

Continuare a vivere nella mancanza di fiducia, comporta trasformare la persona da persona solare a persona chiusa e schiva.

Ci sono persone che non vogliono capire che la fiducia, quando non la si riesce a dare, è perché non la si dà prima di tutto a noi stessi.

Del resto, come posso dare qualcosa che non ho?

Cosa cerco veramente?

Troviamo in noi il punto cruciale: perché faccio fatica a dare fiducia?

Cosa cerco nell’altro?

Che cosa cerco veramente?…

Cosa voglio da me stesso veramente?

Molto importante è comprendere che devo partire da me, la porta si deve aprire in qualche modo, e quindi il passo deve essere fatto affinchè il tutto abbia inizio….

In fondo, e forse non ce ne rendiamo conto, già andando a dormire ci poniamo nelle mani di qualcosa che non conosciamo, e quindi diamo fiducia….

Cosa succede durante il sonno noi non lo sappiamo…sono momenti dove non abbiamo il controllo di come quando siamo svegli…

Allora perché temere di sbagliare ponendo fiducia nell’altro?

Ponti meravigliosi in costruzione…

Costruire ponti meravigliosi…

Dando fiducia si costruiscono ponti meravigliosi che conducono a riscoprire la bellezza della condivisione, dell’amicizia, dell’amore……

Poniamo troppi limiti, limiti che io considero mentali, dovuti alla paura di sbagliare, di soffrire, senza pensare che proprio quando non hai fiducia in te stesso, non potrai fare nulla con nessun altro.

 

 

Del resto molte volte le porte si chiudono proprio per non mettere se stessi allo scoperto, e non per paura di rimanere delusi dall’altro….

Questo è un meccanismo di difesa molto distruttivo, e blocca il relazionarsi, lo scambio, la crescita.

Concludo:
Dalla serie TV: The Vampire Diares

“- Damon: Perché dovrei fidarmi di te?
Stefan: Ecco il tuo problema, Damon. Tu vedi i tuoi difetti negli altri. Se il passato ti ha insegnato qualcosa, c’è solo un bugiardo tra noi due.”

Se ti è piaciuto l’articolo puoi condividerne altri a questi link:

https://lbcomunicazione.org/index.php/author/maria/       
https://lbcomunicazione.org/index.php/pittricediparole/

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:

Diana

Ciao, sono Diana e ti dò il benvenuto come visitatore in questa pagina dove posso scambiare insieme a te idee ed esperienze che sono in continua evoluzione, in continua crescita. Questo è il mio sostanziale desiderio: condividere il proprio intuire, il proprio sentire al di là di un semplice libro, ma attraverso lo studio delle esperienze di vita e degli strumenti che sono a portata di mano di ognuno di noi, come la natura, il cielo, gli occhi di una persona, il sentire del cuore e così via.....Io li chiamo strumenti viventi. Ecco, questo è il mio sentire, questo è il mio vivere. Se ti può interessare visita questo sito: sei il/la benvenuto/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\