1.326 views

“Cos’è il 5G: risponde il dr. Limardo”

Sharing is caring!

 

 

 

 

L’argomento dibattuto in quel momento presente è stato il 5G.

Il famoso luminare dr. Limardo sul 5G dice: si vuol intendere con questo un sistema di reti di quinta generazione del comparto Tele-Comunicazioni che non c’entra nulla con il precedente 4G.

Questo sistema 5G è avviato a supportare velocemente il dare e il ricevere indicazioni e comandi dati con una bassissima latenza. Per fare tutto questo però bisogna modificare l’energia all’interno degli ambienti, proprio quella che sta attorno a noi.

E di certo con questo vengono modificati alcuni parametri esistenziali e ci si incorre ai “Pro” e soprattutto ai molti “Contro”.

Gli operatori telefonici non si esprimono su questi dati e sugli effetti collaterali che vengono prodotti proprio perché altrimenti gli verrebbero tolti i finanziamenti di cui da sempre beneficiano.

Anche i contatori d’acqua, quelli della luce e quelli del gas, guarda caso sono già stati programmati per ricevere il progetto 5G. Per questo che c’è l’hanno cambiati. Di questi dispositivi saremo in un futuro tempestati perché saranno istallati a ogni 80/100 metri lineari. Quindi anche nei tombini là dove non fossero presenti i pali dell’illuminazione stradale.

 

Miliardi di questi elementi ci invaderanno e faranno si che sbilanceranno l’energia del nostro habitat perché ne verrà ampiamente penalizzato. Aumenterà a dismisura i livelli d’inquinamento dei campi elettromagnetici intorno e costretti quindi assorbirne quantità consistenti che potrebbero essere eccessivi. Per il momento ci sarebbe un limite a tutto questo ed è la soglia massima di questo tipo di assorbimento che è stata calcolata di 6volts/metro per 24H di permanenza in zona. La misura però risale purtroppo in un periodo antecedente ai fatti e pare ovvio quindi affermare che ci siano forti dubbi sulle nuove emissioni per i suddetti limiti di gran lunga superati. Ne consegue che si possa presumere che l’emissione 5G non è per niente sicura alla nostra salute. Purtroppo come dicevo poc’anzi, nessun gestore di telefonia dichiarerà mai che queste emissioni siano nocive per la salute dei cittadini. In ambito cittadino se tu chiedessi al sindaco se potrebbe in futuro assicurarci su questi effetti deleteri del 5G, magari sottoscrivendo una dichiarazione, sicuramente non lo farà.

pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:

Meriterebbero essere inseriti nel girone dantesco dove si colpiscono i reati mediante il contrario della loro colpa. I golosi venivano puniti per contrasto, dovendo vivere mangiando solo fango. Pare quindi di capire che chiunque abbia diritto di dire che il sistema 5G possa dichiararsi non nocivo, parimenti altri possono esprimersi l’esatto contrario. Quindi non c’è intento e ne voglia da parte delle Istituzioni, di procedere decretando la verità sulla materia., ma perché.

Nella mia città a Vicenza, con un sindaco di Forza Italia nominato circa tre anni fa, ultimamente sta decimando i viali, dagli alberi ad alto fusto come platani, pini marittimi centenari. Perché dice il dr. Limardo che “questi organismi” ostacolano la loro funzione. L’albero in verità si contrappone alla funzionalità del 5G e quindi va eliminato. Conclude dicendo che si sono visti operatori che siringavano delle soluzioni nefaste all’interno della corteccia per farli morire prima possibile ed essere così “non ostacolati” dalla cittadinanza allo spolpo del territorio. Per questo mi è parso dubbia la casualità di queste “morie” improvvise in Città. Alcuni sobborghi si presentano come tundre Mongoliche. Quartieri enormi che appaiono desolati. Marciapiedi che appaiono autostrade cioè senza riferimenti e questo induce sentimenti di sconforto, di avvilimento, di tristezza per lo stato di decadenza, di rovina di un patrimonio che prima avevi e ora non più.

 

 

Un giorno a passeggio con il cane mi sono avvicinato ad uno di questi alberi secolari e mi sono accorto che la parte recisa rimasta interrata era sanissima. Questo l’avevo fatto presente alle autorità, adesso una volta tagliato l’albero non lasciano più la parte sottostante con le radici, ma arriva un camion attrezzato con un trapano gigante che penetra il sito rendendolo irriconoscibile, sicché la base recisa non potrà essere contesa da qualche perizia-contro.

Sul fenomeno sistema 5G è stata posta anche ai presenti :

dott. Azzolini, dott. Spano e al dott. Sarlo.

dr. Fabrizio Azzolini dice: “……se non prendiamo coscienza sulle cose che ci riguardano da vicino, sulla nostra vita con i propri cari, queste come altre, continueranno a passare sulle nostre teste. Sono iniziative di grandi aziende che guardano al loro portafoglio. Quindi quello che dobbiamo fare ed essere più desti e informati, responsabilizzando altre persone”.

dr. Ivano Spano dice: “…..penso che il 5G, quello del potere dominante, indurrà la popolazione alla modificazione dei comportamenti, come fossimo degli ignari soldatini, tutti uniformi, osservanti e sopratutto, taciturni. Quindi non più attivamente critici sullo stato di cose dominante, per cui ci renderanno dei sudditi fedeli”.

dr. Maurizio Sarlo dice: “…..noi di Coemm e Clemm abbiamo a conoscenza questo problema esistente, che però ritengo esserci soluzione. Quindi, continuano a fare quello che facciamo. Partire dalla base sul territorio per cambiare qualcosa che non ci piace dialogando possibilmente con i politici del Territorio”.

Arrivederci.

Andrea Cimenti

 

 

Pubblicità:

Andrea Cimenti

Competenze: 64anni/Teoriche e pratiche di registrazioni video-audio con una Sony 4k FDR-ax100e. L’hardware adatto all’esigenza: Mac pro Os X Sierra v.10.15.1. Coordino in autonomia le fasi di programmazione, regia, scrittura, sceneggiatura e come editing in titoli, musica, effetti sino alla post-produzione adeguata, operando con l’Apple Final Cut Pro X v.10.4.4. Esperienze sul campo: Matrimoni, Conferenze, Interviste, Cortometraggi, Spot Pubblicitari, Concerti d’orchestra e Coreografie di Danza nei migliori Teatri Vicentini.Ho prodotto ”video sensibili” su tematiche attuali di Sanità pubblica come sulla Sensibilità chimica multipla/ Fibromialgia/ Elettrosensibilità ed altri per Scuole, come sul “Bullismo” ed altri sulla “Teoria del Gender”. Riconoscimenti professionali: La collaborazione nella produzione di un piccolo video nel film “Italy in a day” diretto dal premio Oscar-Gabriele Salvatores e certificazioni di vario genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\