434 views

Testimonianza: rigetto multa e recupero crediti

Sharing is caring!

Testimonianza: rigetto multa e recupero crediti

Rosella, 28 febbraio 2021

Condivido la mia esperienza riguardo il rigetto di una multa e di una raccomandata di un recupero crediti.

 

A metà Gennaio mi è arrivata una multa con raccomandata

dalla polizia locale di un comune vicino al mio, era una multa di diversi anni fa, riferita ad un auto che neanche c’è più perché è stata demolita.

Quindi procedo al rigetto della stessa come da procedura e all’invio della notifica di cortesia, alla persona indicata, che è un facente funzione Commissario.
Dopo tre giorni mi risponde che era passato il termine per poter contestare la multa.

Quindi rispondo alla loro email, con l’invio della fattura; questa volta oltre ad inviarla al facente funzione Commissario, cerco su internet il sito della polizia locale interessata e invio per conoscenza l’email anche al facente funzione Comandante.

 

La seconda esperienza riguarda un recupero crediti che mi assilla da più di 15 anni.

Nel 2006 chiudo la mia attività di Erboristeria; a quel tempo avevo un fido con la banca AntonVeneta.
Il mio commercialista vista la situazione che la banca stava manifestando in quel periodo anche per vicissitudine successe, mi consiglia di lasciar decadere il pagamento.

In questi anni in più occasioni mi hanno chiamato e scritto, …sono addirittura venuti direttamente a casa mia.

A metà Gennaio mi arriva l’ennesima raccomandata dove mi chiedono di saldare questa pendenza oramai arrivata ad una cifra esorbitante.
Prendo la raccomandata, la rigetto e invio la notifica di cortesia alla persona che aveva firmato la lettera.
Dopo una settimana questa persona mi risponde dicendo che non era possibile estinguere il debito perché loro si attengono alla legge.

Procedo con la fatturazione e anche in questo caso vado a cercare su internet i riferimenti di un eventuale superiore; invio anche a lui la fattura per conoscenza.
È passato un mese e non ho più saputo nulla.

Questo mi ha fatto capire che sanno di Oppt 1776, e che ad un certo punto, l’informazione si ferma nei “piani superiori”, mentre ai “ruoli inferiori”, non viene comunicato nulla.

Spero che grazie alla mia notifica di cortesia e fattura, anche questi uomini abbiano lo stimolo per informarsi.

 

 

 

Tutti gli articoli della rubrica OPPT 1776 – New Governance: clicca QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\