102 views

Accogliersi per Liberarsi…

Sharing is caring!

 

Di Maria Diana

Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno dato il meglio di tutto,
ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno.
La vita non è una questione di come sopravvivere
alla tempesta, ma di come danzare nella pioggia!
Khalil Gibran

Come possiamo trarre il meglio da ciò che abbiamo?

Come possiamo trarre il meglio da ciò che abbiamo?

Questa affermazione di Khalil Gibran mi fa sorgere questa domanda:
Come posso trarre il meglio da ciò che ho?
E, soprattutto, che cosa ho veramente?

Quando riflettiamo sull’avere, spesso e volentieri ci concentriamo su cose materiali come denaro, macchine, ma anche bellezza, salute e così via…

Nell’ambito spirituale non si parla di avere ma di essere…

Nell’ambito spirituale non si parla di avere ma di essere…

Si parte dal concetto che “Io sono un essere spirituale”…

pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:

Quindi, partendo da questo spunto riflessivo, come posso trarre il meglio da ciò che ho?
Ossia: come posso riscoprire il mio essere spirituale per poter trarre il meglio dalla mia vita?

Ciò che rifletto all’esterno, lo rifletto all’interno…

Nel mondo materiale esiste l’insegnamento dell’accoglienza, come lo è nel mondo spirituale.
Se qualcuno di noi ha molti beni materiali, la sua vita cambia nel momento stesso che li condivide con altri.
Ma per arrivare a comprendere ciò, è necessario un lavoro di introspezione per comprendere come l’atteggiamento che ognuno di noi riflette all’esterno, è un atteggiamento che, prima di tutto, lo riflette all’interno di se stesso, verso sé stesso, e molte volte lo compie involontariamente, senza averne consapevolezza.

Il senso dell’accoglienza…

Ecco che qui interviene il senso dell’accoglienza.
Accogliere che cosa?
Accogliere il nostro lato nascosto ed amarlo nell’accoglierlo.
Accogliere l’esperienza che si presenta come maestra per dirigerci verso una crescita ancora a noi
sconosciuta…
Accogliere e non allontanare ogni segnale di agitazione, di paura, di stanchezza per trasformarli in calma, coraggio ed energia…

Accogliersi per ciò che siamo…

Accogliersi per ciò che siamo, senza dover cambiare nulla, perché nel nostro limite non siamo in grado di comprendere fino in fondo il vero scopo di ogni situazione e di ogni atteggiamento…

Noi siamo molto di più di ciò che crediamo di essere, e continuiamo a darci una forma che non ci appartiene, un credo che non ci serve e una meta che ci distanzia gli uni dagli altri…ma, soprattutto, da noi stessi.
Ricordiamoci di accogliere e non di allontanare….solo così ogni cosa prenderà il suo giusto posto.

Se ti è piaciuto l’articolo puoi condividerne altri a questi link:

https://lbcomunicazione.org/index.php/author/maria/       
https://lbcomunicazione.org/index.php/pittricediparole/

Pubblicità:

Diana

Ciao, sono Diana e ti dò il benvenuto come visitatore in questa pagina dove posso scambiare insieme a te idee ed esperienze che sono in continua evoluzione, in continua crescita. Questo è il mio sostanziale desiderio: condividere il proprio intuire, il proprio sentire al di là di un semplice libro, ma attraverso lo studio delle esperienze di vita e degli strumenti che sono a portata di mano di ognuno di noi, come la natura, il cielo, gli occhi di una persona, il sentire del cuore e così via.....Io li chiamo strumenti viventi. Ecco, questo è il mio sentire, questo è il mio vivere. Se ti può interessare visita questo sito: sei il/la benvenuto/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\