390 views

Seggiolino sicuro e “sveglio” sull’auto dal prossimo 6 marzo

Sharing is caring!

Il seggiolino per i bambini che viaggiano in macchina è obbligatorio da molti anni. Ma, la cronaca ci insegna che – in qualche occasione – i genitori non sono così attenti come dovrebbero: c’è, purtroppo, chi per la fretta, lo stress e la frenesia della vita quotidiana “dimenticano” il figlio in auto. Ed è qui che entra in gioco la tecnologia.

Il seggiolino diventa “smart”

Il seggiolino intelligente avverte i genitori se dimenticano inavvertitamente il figlioletto in auto!

Ricordo a chi ha bimbi piccoli che dal prossimo 6 marzo è necessario mettersi in regola con l’installazione in auto di seggiolini o dispositivi anti-abbandono obbligatori per trasportare bambini al di sotto dei 4 anni di età come da “decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada”. Le sanzioni variano dagli 83 ai 333 euro – che si riducono a 58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni – con sottrazione di 5 punti dalla patente. Se si commettono due infrazioni in 2 anni scatta la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Una legge a tutela dei più piccoli e indifesi

La misura si è resa necessaria in seguito a diversi episodi e incidenti di bambini (spesso) addormentati dimenticati in auto, anche a causa di genitori “dormienti” che sono stati vittime, purtroppo di uno stress e uno stato di meccanicità che ci rende a un certo punto degli automi.
Sembra impossibile che ci accada. Eppure le preoccupazioni, l’elettrosmog e varie concause ci fanno dimenticare ciò che invece è quanto di prioritario e importante nella vita, purtroppo.

pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:
pubblicità:

È attivo, a tal proposito, il sito web per la richiesta del bonus statale del valore di 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono o per il rimborso per chi ha già sostenuto la spesa. Non sarà necessario sostituire i seggiolini, ma si potrà aggiungere – per chi lo possiede già – un sensore come un tappetino.
Per registrarsi, occorre farsi un’identità digitale. Quindi chi non ce l’ha già dovrà seguire una procedura specifica.

Mettere le cinture, anche posteriori per tutti i passeggeri, è fondamentale anche se si percorrono pochi metri e non bisogna mai lasciarsi prendere dall’indolenza di tenere i bimbi in braccio in auto. Nessuno di noi ha la forza fisica per trattenere un peso nel momento di un eventuale impatto improvviso, anche quando la velocità è moderata.

[revisione di Silvia Ponzio]

Pubblicità:

Monica Brunettini

Mamma, impiegata, blogger del Mondo Migliore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\