411 views

19 dicembre ore 11 – Sit in di civiltà a Udine

Sharing is caring!

✍✍ 19 dicembre ore 11 – Sit in di civiltà a Udine ✍✍ Articolo di Stefano Cargnelutti ✍✍ Gorizia✍✍

 

L’Associazione Acquirenti con la partecipazione dei C.L.E.M.M. del Friuli Venezia Giulia e del Leader Nazionale Maurizio Sarlo, ha organizzato per giovedì 19 dicembre, ore 11, presso la via/piazza Lionello a Udine, un sit-in di civiltà, per tutelare gli sfrattati e i bambini degli asili nido.

L’Associazione Acquirenti chiede un passaparola per invitare a partecipare il maggior numero di persone

Trascrivo il comunicato ufficiale:

-<<

Acquirenti scende in piazza: “Tutelare gli sfrattati e i bambini degli asili nido

Più fatti e meno sfratti”: Acquirenti è pronta al sit-in di civiltà, organizzato per giovedì prossimo alle ore 11, in via Nicolò Lionello, a Udine.

Sono due le tematiche affrontate dagli organizzatori: l’annoso problema degli sfratti dalle case popolari gestite dall’Ater (l’azione colpisce i più deboli) e la mancanza di trasparenza, da parte dell’amministrazione comunale, che non ha dato disponibilità all’associazione per visionare gli atti relativi al bando di appalto per i servizi negli asili nido.

 

Acquirenti denuncia:

“Per il terzo anno consecutivo ci vediamo costretti a scendere in piazza, al fine di tutelare le fasce più bisognose della popolazione.

Negli ultimi due anni abbiamo provveduto a salvare, in extremis, famiglie che, denunciate per morosità, rischiavano di finire in mezzo alla strada.

Ci appelliamo al buon senso del Comune e della Regione: è inconcepibile sfrattare dalle case popolari proprio coloro che versano in gravi difficoltà economico-finanziarie.

E non si tratta di un episodio isolato: in provincia di Udine si eseguono centinaia di sfratti all’anno”. A sostenere la manifestazione provvederanno i C.L.E.M.M. del Friuli Venezia Giulia (sarà presente, tra gli altri, anche il fondatore del progetto Coemm & Clemm).

“Mentre in Italia si esorta all’accoglienza, si abbandonano alla cattiva sorte i cittadini più esposti.

Rileviamo con rammarico che, ad aggiungere disagio a disagio, è il fatto che gli sfratti avvengano regolarmente in inverno oppure in piena estate.

 

Era il 10 settembre 2018,

in occasione di “Un caffè con il sindaco”, l’Assessore Barillari ci aveva promesso di concordare un patto con l’Ater, l’aveva anche dichiarato ai giornalisti che in quella occasione erano presenti.

Rinnoviamo quindi, ancora una volta, l’appello all’amministrazione per una convocazione finalizzata alla ricerca di un accordo tra le parti, che risolva il drammatico problema”.

Acquirenti si mobiliterà pure per sostenere i genitori dei piccoli utenti degli asilo nido, fortemente amareggiati dalle modalità di gestione dei servizi riguardanti i loro bambini:“Lo scorso 21 ottobre ci siamo incontrati con gli Assessori Battaglia, Barillari e con il Sindaco Fontanini per manifestare il disagio dei genitori di un asilo nido.

Il 18 novembre ci è stato negato di visionare gli atti in merito all’aggiudicazione della gara d’appalto per la gestione di tali servizi.

Chiediamo pertanto il rispetto del principio, nonché diritto, dei cittadini alla trasparenza degli atti amministrativi”.

Pierluigi Chiarla >>

 

 

 

Altri articoli di Stefano Cargnelutti; clicca QUI

Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.
Pubblicità:
.

.
.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

\